Turismo Pasqua

Idee di viaggio per la Pasqua

Dove andare a Pasqua in Italia e all’estero: idee e consigli

Se vi state chiedendo dove andare a Pasqua, se rimanere in Italia oppure osare un viaggio all’estero, siete finiti sulla pagina giusta. Perchè è vero che climaticamente siamo ancora in pieno inverno, con le ultime nevicate ancora negli occhi di tutta Italia: ma è anche vero che è sempre meglio giocare per tempo e iniziare a pensare al primo ponte di primavera per eccellenza, quello di Pasqua. Il ventaglio di scelte è pressochè infinito, perchè in primavera è bello andare ovunque, sperando nel tempo clemente, nel sole e nell’assenza di pioggia: si può scegliere di prendere un volo low cost e via, verso una capitale europea per un weekend di cultura. Oppure optare per un fly & drive, attaccare qualche giorno di ferie al lunedì di Pasquetta e concedersi una vera e propria vacanza. Quando l’inverno è al termine, lo sport preferito di molti è immaginarsi altrove, in viaggio verso paesi caldi, magari al mare, in spiaggia: vi avevamo già detto dove andare in Italia per un weekend, adesso vediamo invece dove andare a Pasqua.

Per chi vuole andare lontano, il primo consiglio è quello di guardare molto in là: per la precisione a Tokyo, in Giappone, laddove primavera è sinonimo di ciliegi in fiore. Ovvero, uno spettacolo incredibile, difficilmente riscontrabile altrove: se poi lo unite a un viaggio nella terra del sol levante, tra modernissime città, antichi templi, usanze e riti lontanissimi da noi (vi ricordate di quando abbiamo parlato delle curiosità dal Giappone, vero?). Rimanendo in Europa, invece, una menzione speciale va all’Irlanda, che tra l’altro si sta preparando per la festa di San Patrizio, patrono dell’isola di smeraldo: se non potete essere a Dublino per il 17 marzo, approfittate di Pasqua per fare un tour tra colline, pecore, castelli, piccoli villaggi di pescatori, folletti, arcobaleni.

Oppure, nel caso abbiate già visto l’Irlande, puntate su Edimburgo, in Scozia: la possibilità che piova è alta, non possiamo nasconderlo, ma tanto la città mantiene inalterato il proprio fascino anche col cielo grigio. Voglia di un giro in macchina all’insegna dell’enogastronomia? Allora potete puntare verso il sole della Croazia e unire un giro tra vigneti e cantine alla scoperta degli ottimi vini croati con un escursione ai laghi di Plitvice, il parco nazionale più bello della Croazia. Oppure scegliete un grande classico e prenotate un volo low cost per Bordeaux, in Francia, patria di vitigni così famosi che non hanno bisogno di presentazione. Lo stesso giro è possibile anche in Italia, ovviamente: magari al posto delle classiche Langhe o delle colline del Chianti in Toscana potete puntare al Salento e andare alla scoperta delle bontà pugliesi e delle sue bellezze architettoniche, che senza la folla dei mesi estivi vi appariranno ancora meglio in tutto il loro splendore. Se invece puntate a qualcosa di romantico, non rimane che la città per eccellenza, valida 12 mesi l’anno, sempre perfetta e splendida: Parigi.

Se siete credenti, che ne dite di andare alla messa di Pasqua direttamente nella cattedrale di Notre Dame, fresca di compleanno (la signora ha compiuto 850 anni tondi tondi) e con campane nuove?