Perugia

Viaggio a Perugia e dintorni

Un soggiorno a Perugia è un’esperienza davvero indimenticabile. Splendidi, innanzitutto, sono i panorami: la città è immersa in un paesaggio magico, tra costruzioni di stampo medioevale, suggestive casette, alberi e giardini colorati. Questo luogo è un vero e proprio connubio di culture diverse, da quella etrusca a quella romana, fino a quella rinascimentale e contemporanea. Ovunque si posi lo sguardo sono visibili capolavori architettonici, strettamente connessi alle vicende passate del territorio.

Perugia, inoltre, è la patria di un alimento che noi tutti amiamo: il cioccolato. Pensiamo alla Perugina, illustre fabbrica che ha sede proprio nel capoluogo dell’Umbria, e al famoso Eurochocolate, il festival che si svolge ogni anno in questo punto della regione. In generale, l’area in oggetto è piena di attrazioni che ne rispecchiano il ricco patrimonio artistico, storico ed enogastronomico.

Una vacanza in questa zona è perfetta sia per le ferie estive, sia per un weekend romantico. I monumenti degni di interesse sono tantissimi: vediamo insieme quali sono le strutture e le piazze principali, da visitare almeno una volta nella vita.

Gli edifici religiosi: la Cattedrale di San Lorenzo e la Basilica di San Domenico

Perugia si caratterizza per la presenza di varie sedi di culto, tra le quali dobbiamo menzionare l’affascinante Cattedrale di San Lorenzo. Essa svetta nel centro della città, nel complesso conosciuto come Isola di San Lorenzo: accanto sono state allestite le dimore dei canonici e la cosiddetta loggia di Braccio Fortebraccio, importante personalità del ‘400.

Cattedrale di San Lorenzo
Cattedrale di San Lorenzo

Una particolarità della Cattedrale consiste nel fatto che essa non fu mai completata. Ancora oggi si distinguono dei ganci appesi alle pareti, sui quali doveva essere applicato un rivestimento di marmo. Passeggiando nei dintorni respirerete un’aria d’altri tempi, come se vi trovaste davvero in un’epoca remota: potrete ammirare, tra l’altro, gli stupendi affreschi della sagrestia grande, ispirati sia ai dipinti di Michelangelo sia a quelli grotteschi dell’antica Roma.

La Basilica di San Domenico è molto più imponente: una costruzione maestosa che si staglia contro il cielo, e che può essere osservata anche da lontano. Sono numerosi gli elementi di notevole impatto visivo, tra cui gli ornamenti interni, la vetrata finemente decorata e il bellissimo organo.

Piazza IV Novembre

Questa meravigliosa piazza, pregna di storia, è una delle mete preferite dei turisti. Essa è ritenuta il cuore pulsante di Perugia, ed è contraddistinta da un impianto piuttosto articolato dovuto alla convergenza di cinque ampie strade: le vie Regali, che con le loro ramificazioni conducono a tutti i punti fondamentali del capoluogo umbro.

Piazza IV Novembre
Piazza IV Novembre

Oltre alla già citata Cattedrale di San Lorenzo, piazza IV Novembre ospita il sontuoso Palazzo dei Priori. Al suo interno è stata allestita la Galleria Nazionale dell’Umbria, il rinomato museo che accoglie opere in ordine cronologico dal XIII al XIX secolo. Avrete l’opportunità di contemplare i quadri di Beato Angelico, Piero della Francesca, Pinturicchio e di molti altri artisti. Vi sono anche teche che custodiscono tessuti, gioielli e monografie.

Nel mezzo della piazza si erge la magnifica Fontana Maggiore, considerata una delle più incantevoli della nostra penisola. Il monumento è dominato da tonalità pastello, rosa e bianco, e include una pregevole vasca realizzata interamente in bronzo. A dir poco spettacolare è la base, impreziosita da incisioni che raffigurano ben 50 episodi tratti dalla Bibbia, dalle fiabe del mondo classico e dalle leggende popolari. Spesso i visitatori si divertono a riconoscere tutte le scene che arricchiscono questo capolavoro di architettura, nato nel ‘200 dalla mente di Nicola e Giovanni Pisano.

La fase etrusca

La città è disseminata di strutture che rimandano al periodo etrusco, tra le quali ricordiamo l’Arco di Augusto e l’ipogeo dei Volumni. Il primo coincide con una delle sette porte di accesso e risale al III secolo a.C.; fu poi dedicato a Ottaviano dopo che quest’ultimo ebbe conquistato la zona. Il secondo è il monumento funebre più antico di Perugia, e contiene le spoglie della famiglia dei Volumni. Le tombe sono distribuite in sette stanze, nelle quali si trovano sculture, epigrafi e incisioni nel marmo.

Il Pozzo Etrusco, un tempo indispensabile per l’approvvigionamento idrico, rappresenta oggi una delle maggiori attrazioni turistiche. È infatti possibile scendere tramite una scala nei cunicoli sotterranei e vedere da vicino la colossale costruzione, interessantissima per gli appassionati di archeologia.

Il fascino di Rocca Paolina

Parlando di percorsi nel sottosuolo, non dimentichiamo quelli della fortezza nota come Rocca Paolina. Questa costituisce un autentico emblema del potere papale, in quanto fu voluta da papa Paolo III e divenne ben presto un efficace strumento di difesa. Attualmente sono aperti al pubblico i resti della parte inferiore, ai quali si giunge attraverso la Porta Marzia: se vi interessa la storia dei secoli scorsi, inserite tra le vostre tappe un’escursione in questo suggestivo labirinto scavato nella terra.

 Rocca Paolina
Rocca Paolina

Le bellezze naturali e il lago Trasimeno

Questo punto della regione umbra include moltissime aree verdi, valorizzate da una vegetazione lussureggiante e da un vivace tripudio di colori. A tal proposito citiamo il Giardino del Frontone, uno splendido sistema di aiuole circondate da viali alberati e da sentieri minori. Il parco comprende sei statue delle Arti e un anfiteatro, incorniciato da lecci e siepi rigogliose.

L’Orto Botanico di Perugia ospita oltre 3.000 specie di piante, tra cui quelle ombrofile che cingono il rilassante giardino zen. L’Orto Medioevale, invece, delinea uno specifico percorso alla scoperta della flora dell’epoca ed è ricco di componenti simboliche, tra cui la Vasca dell’Ovulazione Cosmogonica e l’Albero della Scienza e della Luce.

Dello straordinario patrimonio naturalistico della città fa parte anche il lago Trasimeno, nel quale se il cielo è sereno potrete persino fare il bagno. La luce del sole si riflette nelle acque con un effetto incredibilmente scenografico; le rive sono perfette per un pic-nic in famiglia o con la propria dolce metà.

Lago Trasimeno
Lago Trasimeno

Cioccolato e gastronomia

Il capoluogo dell’Umbria, come già abbiamo detto, è famoso per il suo squisito cioccolato. Il Museo Storico della Perugina sorge a qualche chilometro dal centro e vi stupirà con le sue raccolte fotografiche, con le spiegazioni particolareggiate della produzione del cacao, con la fabbrica e la Scuola del Cioccolato. Se siete golosi, non perdete l’occasione di assaggiare qualche cioccolatino!

Altri dolci tipici della zona sono il brustegnolo, a base di frutta secca e mais, e la ciaramicola, ricoperta con meringa e confettini variopinti. Se preferite i piatti salati, assaggiate gli strangozzi, fettuccine con norcina o tartufo, e gli gnocchi al sugo d’oca. Per non parlare della buonissima torta al testo, una sorta di ripieno salato farcito con stracchino, porchetta, rucola, prosciutto e verdure cotte.