Perché un business traveler non dovrebbe fare a meno del programma fedeltà di Italo

Per un business traveler abituato a viaggiare spesso per motivi di lavoro, poter contare su un programma fedeltà che renda i suoi viaggi meno costosi è un’opportunità da non lasciarsi scappare. Utilizzando i treni di Italo, quindi, vale la pena di optare per Italo Più, che ha le stesse caratteristiche e le stesse modalità di funzionamento di qualsiasi programma fedeltà: in parole semplici, ciascun viaggio che si compie consente di aumentare il proprio saldo punti sulla carta fedeltà. L’iscrizione è gratuita, e sono numerosi gli sconti e le agevolazioni di cui si può godere nel momento in cui si raggiungono le soglie di punti più elevate.

I vantaggi offerti da Italo Più

Ogni viaggiatore può contare su vantaggi decisamente apprezzabili: per esempio un biglietto premio messo a disposizione con 1.800 punti, ma anche un biglietto gratuito ogni cinque viaggi. Per ogni viaggiatore, poi, vengono studiate delle promozioni ad hoc, sviluppate su misura in funzione delle sue abitudini e delle sue caratteristiche. In più, maggiore è la quantità di viaggi che vengono compiuti con l’offerta Flex e più cresce il numero di punti che vengono accumulati. Il livello Italo Più Privilege si raggiunge a quota 15mila punti, e permette di usufruire di cinque upgrade di ambiente di viaggio, ma soprattutto assicura l’accesso alle Lounge Italo Club.

Come fare per ottenere i punti con Italo Più

Le variabili che determinano la quantità di punti che possono essere accumulati attraverso il programma fedeltà sono rappresentate dal tipo di offerta commerciale che si acquista, dall’ambiente di viaggio che si sceglie e dalla tratta che si percorre. Il programma fedeltà Italo Più per un business traveler significa poter richiedere un biglietto gratis dopo sette viaggi se si è scelto un ambiente Comfort o Smart, o già dopo cinque viaggi se si è scelto un ambiente Club o Prima. In occasione di ogni acquisto, è necessario ricordarsi di fornire il codice Italo Più. 

Tratte brevi o tratte lunghe?

Come si è detto, la lunghezza delle tratte che si percorrono influisce sulla quantità di punti che è possibile accumulare. Si distingue, in particolare, tra le tratte brevi e quelle lunghe: le prime sono quelle inferiori ai 330 chilometri di distanza tra la stazione di partenza e quella di arrivo; le seconde sono quelle che superano tale soglia. Nel novero delle tratte brevi ci sono, per esempio, quella che collega Firenze con Venezia, quella che collega Roma con Napoli e quella che collega Firenze con Roma. La tratta tra Torino e Roma, invece, è un esempio di tratta lunga, così come la Napoli-Venezia.  

Il programma fedeltà di Italo e Payback

Viaggiando con Italo si ha anche la possibilità di guadagnare punti con il programma fedeltà Payback. noto programma fedeltà multipartner, il più diffuso nel nostro Paese, che permette tra l’altro di utilizzare i punti al fine di richiedere e ottenere buoni sconto. Chi ha intenzione di accumulare punti Italo o presso i tanti altri partner disponibili sia offline che online può usufruire di molteplici vantaggi, tutti racchiusi in una carta fedeltà unica. Ogni euro che viene speso per un biglietto di Italo permette di ottenere un punto, ma attivando i coupon è possibile beneficiare di moltiplicatori e rendere la raccolta ancora più rapida e gratificante grazie ai punti extra che si possono ottenere. I punti danno, ovviamente, accesso ai tanti premi che fanno parte del catalogo, ma consentono anche di richiedere gift card. Dopo aver effettuato una prenotazione con Italo, i punti vengono visualizzati nel saldo personale nel giro di 48 ore; essi potranno essere impiegati solo dopo che i termini di reso saranno scaduti, il che di solito avviene dopo 60 giorni dalla data di conferma della transazione.