Otranto

Otranto: cosa vedere e cosa fare, tutti i consigli per scoprire le meraviglie della Porta d’Oriente

Mare cristallino, natura incontaminata, arte, storia e divertimento: è, quello appena stilato, un elenco che esprime al meglio tutto il fascino di Otranto. Ubicata sulla costa adriatica del Salento e conosciuta come la “Porta d’Oriente” (Otranto corrisponde, infatti, al punto più orientale del nostro Paese), questa graziosa città è divenuta, in pochissimi anni, una delle mete turistiche più ambite della Puglia in virtù della bellezza del suo litorale e della particolarità dei suoi scorci paesaggistici.

Ma Otranto è anche una città di origini antichissime: il suo centro storico pullula di monumenti e gioielli artistici ammirati sia da curiosi sia da appassionati. Se desiderate regalarvi una vacanza indimenticabile, ad Otranto troverete tutto il necessario per un soggiorno perfetto.

Alle spiagge incantevoli, alle attrattive naturali e culturali si sommano, infatti, la molteplicità di strutture ricettive, i sapori inconfondibili della gastronomia locale, la vivace movida notturna e la calda accoglienza degli abitanti della città.

Per chi sceglie Otranto, come meta per le proprie vacanze, può optare per diverse proposte: B&B, Case Vacanze, Residence e Villaggi Turistici. Molto diffusi anche gli Hotel a Otranto, dove poter trascorrere le proprie vacanze sia in coppia, che in famiglia o con un gruppo di amici.

 Molto dipende dalla vostra tipologia di vacanza ideale e dal budget a disposizione.

Ecco a voi, dunque, un vademecum di utili consigli per godere al meglio delle meraviglie otrantine.

Cosa visitare ad Otranto: monumenti e attrattive di interesse storico

Attraversando la Porta Alfonsina e addentrandovi nelle stradine del centro storico della città, potete scoprire tutta una serie di attrattive e monumenti che fanno di Otranto uno dei borghi più belli d’Italia. Qui di seguito vi proponiamo una lista delle principali attrazioni da visitare.

La Cattedrale di Santa Maria Annunziata

Costruita nel 1088, la Cattedrale di Otranto (la più imponente di tutta la Puglia) è un edificio in stile romanico che si distingue per lo straordinario rosone rinascimentale presente sulla facciata e per il sontuoso portale in stile barocco.

Il vero fiore all’occhiello della Cattedrale si trova, però, al suo interno: si tratta di un magnifico mosaico pavimentale databile al 1165. Realizzato dal monaco Presbitero Pantaleone con 600.000 tessere calcaree multicolore, il mosaico ricopre l’intera navata centrale e rappresenta “L’Albero della Vita”.

Il soggetto della decorazione musiva, la quale si avvale di segni zodiacali, scene bibliche e cavalleresche, è la storia umana da Adamo ed Eva sino al XII secolo.

Il Castello Aragonese

Edificato fra il 1485 e il 1489 per volere di Ferdinando I d’Aragona, il Castello di Otranto (noto anche come Forte a mare) è caratterizzato da una pianta pentagonale con tre torri cilindriche ed è circondato da un ampio fossato.

Spesso sede di manifestazioni e mostre, il castello domina sia la baia di Otranto sia il porto situato a sud-est della città vecchia. La sua posizione è tale da permettervi di godere di un panorama mozzafiato. Specie quando soffia la tramontana e l’aria è tersa, il vostro sguardo può addirittura spingersi fino alle coste dell’Albania distanti oltre 100 km.

Chiesa bizantina di San Pietro e Cappella della Madonna dell’Altomare

Da visitare nella città vecchia sono anche la Chiesa di San Pietro e la Cappella della Madonna dell’Altomare. La prima, risalente al IX secolo e contraddistinta da una pianta a croce greca, ospita alcuni rinomati affreschi bizantini quali l'”Annunciazione”, gli “Apostoli” e la “Resurrezione”.

La seconda, a picco sull’Adriatico, è conosciuta per i temi marini richiamati dai suoi arredi: l’ancora e il cavalluccio marino ne sono un esempio.

Cosa fare ad Otranto: spiagge, shopping, vita notturna ed escursioni

Le spiagge otrantine

Le spiagge di fine sabbia bianca e il mare limpido rappresentano la punta di diamante della Porta d’Oriente. Per le vostre giornate all’insegna di sole e relax avete l’imbarazzo della scelta: potete raggiungere la deliziosa spiaggia di Frassanito oppure altre perle del litorale quali la Baia di Torre dell’Orso, la Baia dei Turchi e la splendida oasi naturale di Porto Badisco.

I negozietti della città vecchia

Se lo shopping è la vostra più grande passione, sappiate che le viuzze della città vecchia sono ricche di negozietti in cui potete reperire ogni sorta di articolo. Da non perdere sono i pezzi forti dell’artigianato locale, cioè i souvenir in ceramica e i gioielli con vetro di murano e perle.

La movida notturna

Il borgo antico è pieno anche di localini e lounge bar dove potete sfiziarvi con gustosi aperitivi e trascorrere piacevoli serate in compagnia dei vostri amici. Il Corso Garibaldi e il Castello aragonese, centri della vita notturna otrantina, al calar del sole si animano di musica, luci e colori.

Escursioni nei dintorni di Otranto

Per concludere in bellezza la vostra vacanza, potreste concedervi due singolari escursioni: la visita dei Laghi Alimini e quella del Lago/Cava Bauxite.

Circondati da una rigogliosa vegetazione mediterranea, i Laghi Alimini costituiscono una riserva di flora e fauna tutelata dal WWF.

Il Lago Bauxite, invece, è un piccolo specchio di acqua verde originatosi all’interno di una cava. Passeggiando sul terreno rosso che circonda il lago avrete la sensazione di essere su Marte!