Isola del Giglio

L’Isola del Giglio in autunno: relax fuori stagione alla portata di tutti

Nonostante sia Ottobre inoltrato, ancora si fa fatica ad immaginare un clima non troppo diverso da quello di fine estate, con temperature molto gradevoli e cieli tersi e limpidi.

L’ideale se si vuole programmare una vacanza fuori stagione unendo il piacere di godere di un clima che non ha poi molto da invidiare alla stagione estiva, senza la confusione che si può trovare in estate per il grande afflusso di turisti.

Per certi versi questo è forse realmente il periodo migliore per potersi godere una vacanza al mare che non obblighi a rimanere solo in spiaggia o in posti ombreggiati (le escursioni delle zone limitrofe alle spiagge non sono di certo il massimo con temperature roventi, neanche nelle ore meno calde della giornata).

Isola del Giglio
Mare dell’Isola del Giglio

Recentemente abbiamo avuto l’occasione di poter visitare l’Isola del Giglio insieme ad alcuni amici, e ci ha colpito quante cose si potessero fare e vedere in un posto non piccolissimo (è parte del complesso delle isole dell’Arcipelago Toscano, il Giglio ha un diametro di circa 21 km quadrati), ma nemmeno cosi grande se paragonato ad altre isole conosciute come la vicina Isola d’Elba.

Se volessimo consigliarvi una vacanza fuori stagione in un posto di mare, questo sarebbe sicuramente una tra le prime scelte; già trovarsi su un’isola comporta l’allontanarsi dalla vita quotidiana e soprattutto dai ritmi frenetici delle città, in più aggiungiamoci che si possono ammirare paesaggi e panorami dal fascino veramente unico, con atmosfere e colori ancora più suggestivi grazie ai colori dell’autunno.

Isola del Giglio

Da dove iniziare quando ci si appresta a trascorrere una vacanza autunnale al Giglio? Innanzitutto pensiamo a dove alloggiare! A mio modesto parere, considerando il clima e la tranquillità che si respira in questo periodo dell’anno, una buona se non ottima soluzione è data dall’affitto di un appartamento, piuttosto che la classica opzione dell’hotel.

In effetti, a pensarci bene, non si tratta di un ragionamento errato; in un hotel si è comunque vincolati ad alcuni orari, qualora fossero inclusi anche i pasti o anche solo la prima colazione, oltre al fatto che si vive in stretta vicinanza di camere adiacenti con altri ospiti (e ciò limita molto se si vuole anche solo conversare in tranquillità).

In una casa si può organizzare lo spazio come meglio preferiamo, preparare da mangiare ciò che desideriamo, dilettandosi con qualche ricetta che sfrutta i prodotti tipici locali (al Giglio esiste un ottima e variegata tradizione culinaria), e soprattutto non avere alcuna problematica di orario.

Isola del Giglio

Ecco perché abbiamo optato per un affitto ad Isola del Giglio Cannelle, una delle zone più interessanti posta a sud di Giglio Porto, dove la fa da padrone la Spiaggia delle Cannelle, composta per la maggior parte da una sabbia bianca composta da piccoli granelli di quarzo, con un fondale che degrada dolcemente (caratteristiche che la rendono una spiaggia adatta a tutti). 

Da quest’area è stato facile scoprire in seguito tutto il bello che l’Isola del Giglio ci poteva regalare; in primis,

abbiamo sfruttato il clima mite ma assolutamente sostenibile, per poter seguire i vari sentieri e percorsi di cui è disseminata l’intera isola. Questi percorsi sono facilmente visibili grazie alla cartellonistica aggiornata e consentono di scoprire da una prospettiva diversa la costa e le spiagge, fino ad arrivare ad una serie di piccole calette che sono poco conosciute dal turismo di massa, ma non per questo meno affascinanti (anzi, spesso la tranquillità che si respira in posti simili, unitamente alla pulizia dei fondali, fa si che queste siano le mete migliori per trascorrere qualche ora di mare fuori stagione in assoluta intimità); percorrendo questi sentieri sarà possibile immergersi nei profumi e nei colori tipici della macchia mediterranea, che qui ovviamente la fa da padrone.

Ci sono quasi una trentina di sentieri “ufficiali” che possiamo considerare e tutti ben segnalati, alcuni più impegnativi, altri con poco dislivello e adatti per tutti; partendo dalla nostra zona di alloggio, ad esempio, si può facilmente arrivare tramite i percorsi alla spiaggia delle Caldane, altra meta molto conosciuta dai gigliesi e sempre ricca di turisti in estate… devo dire che trovarla praticamente deserta l’ha resa ai nostri occhi decisamente più affascinante. Un altro sentiero consigliato è quello che da Giglio Cannelle porta alla Cala dello Smeraldo, una delle tante piccole calette che è possibile scoprire al di fuori delle classiche spiagge consigliate per turisti; scogli, mare limpidissimo, quasi cristallino, una notevole varietà di specie ittiche che invitano a praticare lo snorkeling, sono il biglietto da visita ideale.

Isola del Giglio

Tra le altre zone vi consiglio sicuramente di approfittare della sentieristica per recarvi alla Punta di Capel Rosso, situata nella parte meridionale dell’isola e conosciuta per la presenza di un faro che oggi è stato interamente ristrutturato e adibito anche a piccolo resort; il panorama che è visibile dalla scogliera sottostante vale realmente la passeggiata!

Essendo arrivati al Giglio durante il mese di settembre abbiamo anche avuto modo di poter partecipare ai principali eventi stagionali. Ricordo con piacere la Festa di San Mamiliano, il Santo Patrono di Giglio Castello, altra località che vi consiglio di visitare in quanto si tratta di un paese di origine medievale molto caratteristico. All’interno degli eventi di festeggiamento, interessante è sicuramente la tradizionale sagra del coniglio selvatico, ma anche il palio rionale degli asini. Caratteristica è anche la cosiddetta quadriglia, ossia una danza antica popolare che viene fatta da grandi e piccini prima di cena e alla conclusione della serata.

Parlando di prodotti tipici non posso non consigliare di approfittare di una vacanza all’Isola del Giglio per bere un bicchiere del vino locale, l’Ansonaco, che si produce in questa terra con uve che vengono coltivate nei vigneti che si affacciano direttamente sul mare.

Le cose da fare in un’esperienza di vacanza al Giglio durante il periodo autunnale non sono poche, se siete amanti dei bei paesaggi e volete ricaricare le batterie approfittando di un clima ottimale e della scarsa presenza di turismo, questo è sicuramente l’occasione che fa per voi!