La magia di un tour sul Lago d’Iseo

Qual è il percorso che si può affrontare nel corso di un tour sul Lago d’Iseo? Lo specchio d’acqua lombardo è caratterizzato da così tante location suggestive che si ha solo l’imbarazzo della scelta per la definizione di un itinerario. Un punto di partenza ideale potrebbe essere, per esempio, quello di Riva di Solto, cittadina che sorge sulla sponda bergamasca del bacino: tra vicoli pittoreschi ed edifici religiosi che catturano l’attenzione anche di chi non è credente, è difficile non rimanerne ammaliati. Il suo punto di forza non può che essere, naturalmente, il suo lungolago. Un vero e proprio gioiello, anche se per motivi diversi, è il Bogn di Zorzino con il suo orrido: ci si sente piccoli, ma al tempo stesso si rimane a bocca aperta, in presenza di uno scenario tanto imponente, composto da una scenografia rocciosa che fa quasi impressione soprattutto nel caso in cui venga ammirata mentre si sta attraversando il lago in barca a vela.

Sul lago in barca a vela

In effetti proprio una gita a bordo di un’imbarcazione a vela può essere un ottimo modo per scoprire il lago da una prospettiva diversa: un’occasione da cogliere al volo per assaporare il piacere dell’avventura, ovviamente con il supporto e l’assistenza di skipper professionisti che si occupino della navigazione. Ecco, allora, che nel corso di un’escursione outdoor mentre si solcano le acque si può giungere fino a Castro, borgo medievale non troppo distante da Lovere, dove le acque del lago assumono tonalità cromatiche che tendono quasi al verde. La montagna fa da cornice a un paesaggio naturale emozionante, ma qui non mancano le attrattive culturali e i siti di interesse storico: basti pensare, per esempio, alla basilica di Santa Maria in Valvendra, che risale al XV secolo e che accoglie opere dei più famosi artisti della Lombardia. Lovere è stata inserita nell’elenco dei borghi più belli del nostro Paese: per intuirne il motivo è sufficiente concedersi una passseggiata sul lungolato, con gli antichi palazzi a fare da sfondo.

La veleggiata prosegue

Il tour privato in barca sul Lago d’iseo può continuare in direzione di altre location da cartolina: passati dalla sponda bergamasca a quella bresciana, ci si può imbattere nei tanti tesorti artistici di Pisogne, dove sorge una Chiesa di Santa Maria della Neve che ospita affreschi di epoca rinascimentale. In quasi tutti i tour sul lago, poi, una sosta è d’obbligo a Monte Isola, un ossimoro già dal nome: infatti questa isola lacustre – la più grande d’Italia, ma c’è chi dice che sia anche la più grande d’Europa – accoglie una cima montuosa dove la natura è ancora incontaminata.

Monte Isola

Circondato dalle piccole isole di San Paolo e di Loreto, che però sono di proprietà privata, Monte Isola è un concentrato di bellezza e di emozioni: la dimostrazione di come l’opera dell’uomo si possa integrare alla perfezione in uno scenario naturale fantastico senza che esso venga danneggiato. I suoi borghi pittoreschi e pacifici, infatti, convivono in un’atmosfera quasi sospesa nel tempo con il verde della montagna, che si eleva a metà tra la sponda bresciana e quella bergamasca.

Emozioni memorabili

Tante sono le esperienze che si possono vivere a bordo di una barca a vela presa a noleggio per un tour sul Lago d’Iseo: le emozioni della navigazione vengono accompagnate da un clima sempre gradevole, con un sole caldo che si accompagna alle brezze lacustri. Chi vive da queste parti può sentirsi davvero un privilegiato.