Edimburgo

Un Tour a Edimburgo, ecco cosa vedere

La capitale della Scozia, Edimburgo, può essere annoverata senza dubbio tra le città più suggestive dell’intera Europa, facilmente raggiungibile da vari aeroporti italiani e ideale per organizzare brevi fughe romantiche o vacanze più lunghe per scoprirne anche i dintorni.

Un soggiorno in questi luoghi può diventare davvero una fonte inesauribile di sorprese.

Il nostro consiglio è quello, se volete visitare i dintorni della città scozzese, di prenotare in anticipo un mezzo con cui muovervi. Una soluzione ottimale potrebbe essere quella del noleggio auto a Edimburgo, magari appena arrivati in aeroporto.

Alla scoperta di Edimburgo e della tradizione scozzese

Il punto più importante di Edimburgo, dal quale partire per un tour, è l’Edimburgh Castle che domina tutto dall’alto di una roccia di origine vulcanica; esso divide quasi in due parti la città visto che dietro si sviluppa la pittoresca Old Town con piccole e tortuose stradine sulle quali si affacciano antichi edifici, mentre sulla parte anteriore si apre la New Town con i suoi bellissimi giardini, le piazze ed i palazzi in tipico stile georgiano.

Vista la loro particolarità entrambe sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Edimburgo si presta molto bene a lunghe passeggiate a piedi e in bicicletta per scoprire ogni suo angolo, così come è possibile noleggiare facilmente un’auto per arrivare a conoscere i suoi meravigliosi dintorni.

L’esplorazione dell’Old Town è il punto di partenza. La cosa fondamentale è organizzare il proprio percorso in modo da trovarsi al tramonto presso Calton Hill, dal quale godere di una spettacolare vista

Percorrendo tutta la Castle Esplanade si arriva al Grassmarket, un particolare mix di negozi, pub e locali punto di ritrovo dei giovani che si incontrano lì per trascorrere qualche ora in compagnia degli amici.

Dopo aver curiosato fra le vetrine ci si può dirigere verso Victoria Street per immergersi nella tipica atmosfera scozzese; questa via ha la caratteristica di ospitare nella parte superiore un camminamento pedonale, mentre in quella inferiore troviamo le facciate dei palazzi, locali e negozi.

Gli appassionati di cultura possono dirigersi verso il Museum of Scotland caratterizzato da un particolare design e che custodisce molte opere che ripercorrono la storia della Scozia, dai fossili fino ad oggetti del XX secolo.

Attraversando Ponte George IV si scende verso la Royal Mile, una strada pavimentata con roccia vulcanica e lunga, appunto un miglio, che collega il Castello con l’Holyroodhouse Palace residenza storica della monarchia scozzese.

Non solo monumenti

La Scozia ed Edimburgo devono essere vissute fino in fondo, respirandone l’atmosfera e scoprendo i lati più autentici. Qualche pausa dai luoghi turistici e dai musei è quindi d’obbligo.

Questa, del resto, è la patria del whisky, delle cornamuse, della lana di alto pregio e dei kilt.

Qualche momento trascorso in uno dei pub della città, infatti, permette di assaporare la buonissima birra locale, in compagnia di musica suonata dal vivo, il tutto in un ambiente caratterizzato da luci soffuse e da mobilio di legno scuro.

I Borders di Edimburgo

Avendo del tempo a disposizione è possibile noleggiare un’auto e decidere di visitare anche i dintorni di Edimburgo, i Borders.

La storica città di Haddington è, ad esempio, un vero spettacolo architettonico in cui ampi viali alberati si armonizzano perfettamente con un assetto stradale risalente al Medioevo. Sarà particolarmente piacevole perdersi fra le sue viuzze, tenendo sempre a portata di mano la macchina fotografica.

Altri suggerimenti? Abbotsford House progettata da sir Walter Scott alla fine del 1700, caratterizzata da torrette medievali e dal tipico stile scozzese; Kelso con le sue case in stile georgiano e una grande piazza del mercato dalla quale parte un dedalo di piccole strade oppure Melrose, incastonata nel paesaggio collinare delle Eildon Hills, che si è sviluppata intorno alla sua Abbazia mentre poco lontano sorge Newstead con un fortino di epoca romana.

Jedburgh, poi, è una pittoresca cittadina dalle origini molto antiche, fondata nel XII sec. come borgo reale e presso la quale si trovano le rovine della Jedburgh Abbey risalente al 1138.

Edimburgo e i suoi dintorni, dunque, sono il luogo più adatto per chiunque voglia trascorrere una vacanza alla scoperta di una terra dalle antiche tradizioni in un’atmosfera tranquilla che nasconde un passato tumultuoso tutto da scoprire.